Google+
RICERCA PRODOTTI
RICERCA RICETTE

Allevamento e agricoltura biologica: cosa significano?

Produrre rispettando la natura e l’uomo: con questa finalità è nata e si è diffusa l’agricoltura biologica. Il metodo predilige l’uso di risorse rinnovabili, il recupero ed il riciclo.

L’adozione di tecniche di lavorazione che migliorano la struttura del terreno, l’introduzione di siepi ed alberature, le rotazioni e l’avvicendamento delle colture, i sovesci, le consociazioni e il compostaggio dei prodotti di scarto sono i principali strumenti usati per mantenere l’equilibrio biologico del suolo e della microfauna. Nella scelta dei fertilizzanti si tiene conto delle preziose funzioni vitali che la sostanza organica svolge nel terreno.

Fare agricoltura biologica inoltre significa, in base alle norme europee:

  • non usare sostanze chimiche di sintesi (concimi, diserbanti, anticrittogamici, insetticidi, pesticidi in genere);
  • ammettere solo i concimi organici (letame, compost) o minerali e tecniche di lavorazione dolci;
  • non utilizzare coloranti nella produzione di alimenti trasformati.

Nell’allevamento del bestiame il metodo biologico presta attenzione al benessere degli animali, lasciandoli pascolare in spazi aperti e limitando la densità dei capi allevati. L’alimentazione si basa su foraggi biologici e le cure devono essere omeopatiche.

Scopri i nostri progetti di Filiera, dalla terra alla tavola, scopri come nascono i prodotti Ecor.

Ricerca prodotti Ricerca
prodotti
Trova negozi
Trova prodotti
Ecor vicino a
Iscriviti alla newsletter
Iscriviti alla
newsletter Ecor
Newsletter